lunedì 3 settembre 2012

Una domenica di ordinaria follia

Non potrei definirla altrimenti la mia giornata di ieri. E se seguite il progetto a cui mi sono dedicata, mi darete ragione. Dal mio archeologico armadio è venuto alla luce un antico reperto: un cardigan dall'indefinito colore, a metà tra il verde penicillina e il marrone "Alpenliebe". Indossato creava sul mio incarnato degli strani riverberi che mi facevano sembrare livida e triste. Avevo bisogno di dare a questo golfino smorto un tocco un pò simpatico.. così ho iniziato a rovistare tra la mia passamaneria aggrovigliata e ho trovato una ruche elastica con delle pailletes: mi è sembrata perfetta per rianimare il mio cardigan... ma certo non era sufficiente! Così mi è venuta l'insana idea di arrichirlo con dei pois.. e allora vai di pannolenci marrone (ne avevo qualche ritaglio avanzato da quando l'avevo usato per fare dei portachiavi) e fustella tonda del diametro di un centimetro! Se anche voi vi volete avventurare in questo folle esperimento, potete usare anche un diametro maggiore per realizzare i pois.. perchè più i pois sono piccoli e maggiori sono i dolori quando dovete applicarli! Come vi dicevo io ho il torchietto, quindi ho usato questo per fare i cerchietti, ma se voi non l'avete, potete farli a mano perchè credo che, anche un pò irregolari, siano davvero carini! Se tuttavia siete pigre come me, potete dare un'occhiata qui.Trovate vari perforatori che in un attimo vi aiutano a creare varie sagome: oltre ai cerchi, ci sono anche i cuori, le farfalle, le caramelle..!!! Comunque, tornando al mio progetto ecco qua l' occorrente:
Il primo passaggio è stato piuttosto semplice: ho puntato con gli spilli la mia ruche
Quindi l'ho cucita , inserendo nella macchina da cucire l'ago con punta sferica che serve appunto per la maglina e il jersey. Ricordatevi anche di allentare la pressione del piedino ( se la vostra macchina prevede questa opzione), così non rovinerete il tessuto!
A questo punto il senno mi ha abbandonato e così anche la batteria della mia fotocamera che esigeva ad ogni costo di essere ricaricata! Morale: non ho fatto altre foto durante la lavorazione appunto perchè, colta da questo pazzo impeto avventuroso, non ho pensato di aspettare il tempo che la mia macchina fotografica si riavesse!.. In pratica, come avrete capito, ho fatto il certosino e folle lavoro di piazzare i miei pois di pannolenci. Inizialmente li ho posizionati con la colla, ma poi li ho dovuti cucire con un punto zig zag, altrimenti li avrei persi in un battibaleno! .. Ho usato nella bobina superiore il filo di nylon trasparente, invece sotto ho lasciato del filo di poliestere abbastanza in tinta con il mio golfino. Non vi sto a raccontare le acrobazie che ho dovuto fare per cucire i pois sulle maniche: sembravo una vera contorsionista del cucito!!
Comunque dopo un paio di tormentate ore, ecco il mio nuovo cardigan alterato:

Che ne dite?

10 commenti:

  1. Risposte
    1. Ma grazie Fairy!!!..sei troppo gentile!

      Elimina
  2. ...ciao Olga! Il golf, così recuperato è molto romantico........io non avrei avuto la tua stessa pazienza! Sarei sicuramente andata a fare una passeggiata, nonostante il tempo! A presto! :)

    RispondiElimina
  3. olga è STUPENDOOOOO....PER CHI COME ME AMA IL VINTAGE +IL REFASHION è UNA GIOIA PER GLI OCCHI. PERCHE' NON LO FAI COME LAVORO . SEI DAVVERO BRAVA .

    RispondiElimina
  4. Davvero molto molto bello! Il rischio in questo genere di lavori è quello di esagerare o di pasticciare, invece tu hai dato il tocco che mancava senza nemmeno dare l'idea del rifatto! Complimenti! Un bellissimo risultato!

    RispondiElimina
  5. Grazie Pia, grazie davvero!!!! In effetti è così: a volte mi vengono fuori dei lavori eccessivi, che sanno fastidiosamente di ritoccato... ma non sempre vien fuori l'idea giusta..dipenderà dalla luna ;) ?

    RispondiElimina
  6. Ciao Olga...semplicemente delizioso!
    Cucio anche io ma non mi sono ancora cimentata con il recupero. Vedendo però il tuo il risultato, corro e cercare relitti nell'armadio!
    Sara
    (spilliepennelli.blogspot.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, grazie del complimento! Ho già "divorato" il tuo blog: fai un sacco di belle cose.. praticamente ti manca solo il recupero.. aspetto di vedere i "frutti" del tuo riciclo!!

      Elimina
  7. ...Ciao, ma che bel blog!!!
    mi ha colpito il titolo, quante cose "ci passano" quando cuciamo?!?!
    Complimenti, trovo tu sia bravissima e piena di fantasia! continua cosi, io ti seguo!
    Ciao ciao!
    Sara

    RispondiElimina
  8. Ma è favoloso così! Come si suol dire, ha cambiato "naso e coda"! Bravaaaaa!
    Maria Grazia

    RispondiElimina